fbpx

Cos’è il digital wellbeing ovvero il benessere digitale?

Ti sei mai chiesto quanto tempo passi al computer? Quante volte apri il tuo smartphone per controllare le tue notifiche?
Secondo una statistica di alcuni studiosi del digital wellbeing passiamo circa il 30% della nostra giornata tipica sui nostri dispositivi. Le nostre abitudini si sono quindi adeguate alla tecnologia di oggi. Tutto è molto più semplice e veloce. Controllare le nostre email o i nostri messaggi. Basta un click e sappiamo tutto (o quasi). In questo ambito entra in scena la digital wellbeing cioè il benessere digitale. Ma cos’è il digital wellbeing? Il digital wellbeing consiste nel creare e mantenere un rapporto sano ed equilibrato con la tecnologia, usufruendo di tutti i suoi vantaggi senza distrazioni indesiderate. Cambiare le nostre abitudini ed ottimizzandole usando i nostri dispositivi nel modo giusto, dedicandogli il tempo necessario, è un modo per usarla senza esagerare. Raggiungere quindi un equilibrio che porti maggiore concentrazione sia nel lavoro che nei rapporti con gli altri, è necessario per migiorare anche la qualità della nostra vita. Fare una pausa lavorativa, selezionare solo le notifiche davvero importanti, organizzare le icone sul nostro smartphone inserendo nella prima facciata solo quelle essenziali, aiuta a ottimizzare la nostra giornata e il tempo che abbiamo a disposizione, senza sprecarlo e quindi usandolo per raggiungere più obiettivi e magari uscire a fare una passeggiata. Il relax è imporante e crea maggiore energia per contiuare il nostro lavoro, evitando così eccessi con l’utilizzo incontrollato di applicazioni, giochi e contenuti multimediali.

Translate »
error

Seguici sui social!