fbpx

Space X: Copernicus Sentinel-6 pronto ad osservare gli oceani

Il satellite Copernicus Sentinel-6 Michael Freilich è il primo di due satelliti identici che forniranno misurazioni critiche sul cambiamento del livello del mare. La missione di Copernicus Sentinel-6 sarà mappare il 95% degli oceani della Terra liberi da ghiaccio ogni 10 giorni e fornire importanti informazioni per studi dell’oceanografia operativa e del clima.
L’ ESA ha confermato il lancio a bordo di un razzo-vettore Falcon 9 di Space X oggi alle 18:17 ora italiana (17:17 Gmt, 09:17 ora locale Pst) dalla base area Vandenberg Air Force in California, negli Stati Uniti. Le condizioni meteorologiche saranno monitorate costantemente fino al preciso momento del lancio per stabilire se autorizzare il lancio, avverte l’Agenzia Spaziale Europea.
Dal momento che il livello del mare è un indicatore chiave del cambiamento climatico, monitorare accuratamente le variazioni dell’altezza della superficie del mare nei decenni è essenziale per la scienza del clima, per gli organi decisionali e per proteggere coloro che si trovano nelle regioni basse che sono a rischio (ESA). I pannelli per il primo Sentinel-6 sono stati consegnati lo scorso anno e sono solo uno dei tanti set realizzati da Leonardo per Copernicus: anche i satelliti di Sentinel-3 e Sentinel-5P hanno i pannelli fotovoltaici made in Italy. Con Leonardo nella missione hanno un ruolo importante anche le joint venture Thales Alenia Space e Telespazio. Thales Alenia Space ha realizzato lo strumento principale a bordo di Sentinel 6, ossia il radar altimetro Poseidon-4, un radar altimetro bi-frequenza (in banda C e banda Ku) che permette di misurare la topografia della superficie degli oceani.

Fonte: www.adnkronos.com

Translate »
error

Seguici sui social!