Se il tuo matrimonio è in crisi, fai attenzione a questi segnali: il divorzio potrebbe essere vicino

Ci sono dei segnali ben precisi che indicano che il matrimonio è in crisi: se li vedi la tenuta della coppia è a rischio.

Alcuni comportamenti infatti sono distruttivi per l’armonia della relazione amorosa e segnalano che presto il legame potrebbe rompersi definitivamente.

Per quarant’anni John Gottman, ricercatore e psicologo clinico americano, nonché professore emerito di psicologia dell’Università di Washington, ha studiato i fattori che rendono le coppie più stabili e i segnali premonitori del divorzio.

Dal suo osservatorio privilegiato Gottman ha potuto osservare i comportamenti di migliaia di coppie passandoli al setaccio del suo filtro scientifico.

I “4 cavalieri dell’Apocalisse”: i segnali della crisi matrimoniale

Gli studi di Gottman lo hanno portato a identificare almeno 4 comportamenti che preannunciano il disastro della relazione coniugale. Lo psicologo li ha definiti, rifacendosi alla nota immagine neotestamentaria, i “quattro cavalieri dell’Apocalisse”.

4 segnali della fine dell'amore
Attenzione in particolare a 4 segnali che indicano che la fine dell’amore potrebbe essere vicina – lineatemporale.it

Se nel racconto dell’Apocalisse di San Giovanni i quattro cavalieri corrispondono alla conquista militare, alla guerra, alla fame per carestia e alla morte per pestilenza, nel lavoro di Gottman equivalgono a critica, disprezzo, difensiva e muro di pietra. Sono stili comunicativi che possono far collassare la relazione, vediamo più nel dettaglio di cosa si tratta.

  1. Critica. Una cosa è criticare il proprio partner per delle questioni specifiche, altra cosa è criticare la sua persona. Un conto è lamentarsi perché magari il marito non ha risposto alla telefonata, un altro è apostrofarlo come egoista per la mancata risposta. Quando si fa pervasiva, spiega Gottman, la critica personale è distruttiva. Costringe il partner aggredito a mettersi sulla difensiva e apre la strada al secondo cavaliere dell’Apocalisse: il disprezzo.
  2. Disprezzo. È devastante quando nel rapporto di coppia subentra il disprezzo: il partner si vede continuamente mancare di rispetto, coprire di ridicolo, trattare con sarcasmo (magari con tanto di nomignoli sgradevoli). Tutti comportamenti che fanno sentire disprezzati e senza valore.
  3. Difensiva. Mettersi sempre sulla difensiva non aiuta certo a mantenere un clima sereno all’interno della coppia. Anche una semplice domanda (tipo: “hai comprato il pane?”) può scatenare una reazione dove il partner non solo si difende (“Ho mille cose da fare!”) ma cerca di rilanciare allo scopo di colpevolizzare il coniuge (“Potevi pensarci anche tu, non credi?”). Pessimo segnale: la difesa che incolpa il partner fa aumentare la tensione all’interno della coppia.
  4. Muro di pietra. È l’ultimo cavaliere dell’Apocalisse che preannuncia il crollo della coppia. Di solito si tira su il muro per difendersi dal disprezzo del partner. Semplicemente si smette di rispondere, ritirandosi dall’interazione. Il muro di pietra significa fine delle comunicazioni, gelo emotivo, grado zero della relazione. È il culmine della negatività e una volta innalzato richiede del tempo per essere abbattuto.
Impostazioni privacy