Ritrovare il benessere mentale è possibile: questo animale impensabile ti aiuterà

Il benessere mentale permette di vivere in armonia con sé stessi e con il mondo. Recuperarlo è possibile, verrà in aiuto un piccolo animale.

Due recenti studi hanno stabilito l’effetto benefico di un animale per recuperare o mantenere il benessere mentale. Quando parliamo di questo ci riferiamo ad uno stato psicologico che permette di sentirci in pace con noi stessi, senza ansie o pressioni. Le preoccupazioni influenzano negativamente le nostre emozioni e scombussolano la nostra esistenza. Vanno ridimensionate e riuscirci non è semplice.

Probabilmente è più semplice curare il benessere fisico che quello mentale. La mente, infatti, è talmente articolata che può essere difficile liberarsi delle cause che ostacolano la tranquillità emotiva e psichica. Vorremmo superare ansie e timori ma non sempre ci si riesce. Si prova a praticare sport, a staccare la spina concedendosi un breve viaggio, ad ascoltare musica ma l’effetto benefico raramente dura a lungo. Occorre una consapevolezza diversa, la capacità di recuperare i contatti con il proprio IO più profondo e avere la forza di dominare le emozioni negative. Come fare? Con il canto degli uccellini.

Per recuperare il benessere mentale serve il canto degli uccellini

La scienza ha più volte dimostrato come il contatto della natura aiuti il benessere mentale. Specialmente gli uccelli sembrerebbero essere fonte di benefici inimmaginabili. Ascoltarne i richiami e il canto libera la mente e trasporta in una dimensione più serena.

Come il canto degli uccelli allieva la depressione
Benessere mentale e canto degli uccelli Lineatemporale.it

Pur trovandosi in città, basta sentire il canto di un uccello per ricollegarsi alla natura. Se si sentono le registrazioni dei canti in cuffia si possono, dunque, alleviare le emozioni negative. È stato dimostrato in due studi diversi. I risultati hanno riportato una correlazione tra visione o ascolto degli uccelli e ripercussioni positive sulla salute mentale dei soggetti oggetto di indagine. I benefici, poi, sono rimasti per molto tempo anche dopo l’incontro con gli animali.

Gli effetti positivi sono stati riscontrati sia sui partecipanti senza problemi di ansia e preoccupazione sia sui soggetti con malattie mentali come la depressione. I canti di uccelli diversi con acrobazie acustiche di otto specie hanno avuto come conseguenza una riduzione dei sintomi depressivi e una diminuzione dei sentimenti di ansia e paranoia. Gli studi non sono riusciti ancora a comprendere perché il canto degli uccelli sia così positivo per il benessere umano. Ciò che è certo è che l’esposizione alla natura in generale comporti risposte cerebrali di riduzione dello stress. Vale anche per il birdwatching.

Impostazioni privacy