La morte irrompe di nuovo a Vite al limite: addio alla giovane paziente

L’ennesimo addio a una ex paziente della trasmissione: non c’è stato niente da fare. Ecco che cosa è successo alla paziente del Dottor Nowzaradan.

Vite al limite è un programma conosciuto a livello internazionale e molto amato dai telespettatori. La trasmissione racconta il percorso di alcuni pazienti affetti da grave obesità, in una clinica di Houston, in Texas. A occuparsi di loro è il medico chirurgo iraniano Younan Nowzaradan, che stila un percorso personalizzato a seconda del caso che ha di fronte.

Ogni paziente, come è naturale, ha le proprie esigenze e il dottore, tenendo conto del peso, di eventuali patologie e altro, crea il piano dietetico più adatto. In linea di massima, sono molti i pazienti che riescono a raggiungere l’obiettivo e pochi coloro che invece decidono di abbandonare.

È richiesto un grande impegno, ci vuole molta buona volontà, perché gli alti e bassi non mancano, e la voglia di tornare alle vecchie abitudini è dietro l’angolo. Nel corso degli anni, durante o dopo le riprese di Vite al limite, si sono verificati anche dei decessi. In tutto, a perdere la vita sono stati in quindici. Tra questi, anche una paziente il cui percorso era stato molto ligio durante il programma. Ecco di chi si tratta.

Vite al limite, la paziente muore molto giovane: cosa è successo

Destinee LaShaee ha preso parte alla settima stagione del programma. Il suo è stato un percorso lineare, che l’ha portata a perdere oltre 100 kg. Destinee, prima paziente transgender del programma, pesava 300 kg quando è iniziato il piano dietetico. Ce l’ha messa davvero tutta, in quanto determinata a perdere peso.

Destinee-LaShaee ha perso la vita
Destinee LaShaee purtroppo ha perso la vita-Credit Youtube TLC-lineatemporale.it

Da quando era arrivata a pesare 300 kg, aveva cominciato a temere di perdere la vita, e questo aveva influito molto sulla sua decisione di dimagrire. È riuscita a raggiungere l’obiettivo, impegnandosi ad alimentarsi in modo corretto anche dopo la fine del suo percorso in Vite al limite.

Tuttavia, la depressione di cui soffriva potrebbe essere peggiorata, nel tempo. Non si conosce il motivo dietro il suo decesso, fatto sta che Destinee si sarebbe suicidata a soli 30 anni. Una notizia che ha lasciato i telespettatori senza parole e che certamente ha colpito anche lo stesso dottor Nowzaradan, che ha seguito Destinee nel percorso di dimagrimento. Particolarmente toccante è stato l’annuncio della morte di Destinee da parte del fratello, che in un post si era detto addolorato «se ti sei sentita sola, se hai pensato di non avere altra scelta».

Impostazioni privacy