La cosa che non dovresti mai dire durante un litigio con il partner: potreste allontanarvi per sempre

Attenzione a dire queste cose quando litighiamo con la persona che amiamo. Potremmo rompere per sempre l’incantesimo.

C’è un vecchio adagio a tutti noto secondo il quale “l’amore non è bello se non è litigarello“. Un modo come un altro per dire che anche nella più riuscita delle coppie non può mai mancare un certo grado di tensione, senza il quale verrebbe a mancare il “pepe”, l’ingrediente indispensabile in una relazione amorosa: l’attrazione, che si alimenta appunto della tensione tra due poli differenti come il femminile e il maschile.

Per cui litigare di tanto in tanto è fisiologico, potremmo dire. Naturalmente c’è una linea da non oltrepassare, superata la quale dal fisiologico si cade nel patologico, anche nel litigio. Ad esempio quando cominciano a volare insulti o urla. Non parliamo nemmeno della violenza fisica (diamo per scontato, anche se purtroppo non lo è, che tutti sappiano che in amore le mani si devono alzare solo per accarezzare e consolare, non per colpire).

Ma c’è qualcosa di più sottile ancora della violenza verbale o fisica che può compromettere per sempre la vita di coppia.

Quello che non dobbiamo mai dire al partner durante un litigio

Lo spiega a Self.com la psicoterapeuta di Los Angeles Gayane Aramyan, specializzata in relazioni di coppia. Quando discutiamo con la persona che amiamo è incredibilmente comune dire alcune cose che potrebbero guastare tutto, fa notare l’esperta.

Parole da non pronunciare durante il litigio col partner
Certi modi di litigare sono distruttivi per la vita di coppia – lineatemporale.it

Si tratta di due abitudini apparentemente innocenti ma capaci di fare molto danno. «Dovreste evitare di usare le parole ‘mai’ o ‘sempre’», afferma Aramyan. In altri termini, ogni volta che lui lascia i calzini sporchi per terra sarebbe meglio non uscirsene con frasi del tipo «lasci sempre le tue cose in giro!». O ancora: meglio evitare, anche quando siamo comprensibilmente stufi di ripeterci per l’ennesima volta, di dire: «Non mi ascolti proprio mai!».

Il problema è che questi avverbi di tempo («sempre», «mai») cristallizzano una situazione irreale. Sarà capitato almeno qualche volta, infatti, che il partner abbia ascoltato i nostri consigli e messo nel cesto della roba da lavare calzini e quant’altro. Generalizzare in maniera così categorica, spiega l’esperta, «può portare l’altra persona sulla difensiva, e una conversazione non può essere produttiva quando uno dei due partner alza la guardia». 

Difficile infatti ascoltare attivamente l’altro quando si è concentrati sulle “tattiche di contrattacco“. In questo modo i problemi non si risolvono, semmai incancreniscono. Questo non significa, aggiunge la psicologa, che si debbano “imbottigliare” i propri sentimenti. Ma cambiare le nostre abitudini comunicative – il “per sempre” dovrebbe essere il mattone che sta alla base della relazione, non la pietra da lanciare per sconquassarla – può aiutarci ad approfondire il rapporto di coppia affrontando in maniera costruttiva i problemi che inevitabilmente si presentano nel corso della vita.

Come gestire in maniera positiva i conflitti all’interno della coppia

Meglio dunque imparare a gestire in modo proficuo i conflitti. Come? L’esperta suggerisce di riformulare le nostre frustrazioni sotto forma di preoccupazioni, non come accuse.

Come gestire in maniera sana il conflitto di coppia
Mai dimenticare che un abbraccio – ancora più forte, tenero e convinto – dovrebbe essere l’approdo del litigio – lineatemporale.it

Ad esempio, prima di dare addosso al partner perché si dimentica sempre delle serate da passare insieme potrebbe essere utile iniziare la conversazione con qualcosa del genere: «Non vedevo l’ora di partecipare alla cena che mi avevi detto di aver organizzato per stasera. Ma cosa è successo?»

In questa maniera, spiega Aramyan, «si parte dalla curiosità, invece di partire dal presupposto che il partner non faccia mai o sempre qualcosa». Mai dimenticare, infine, che in una discussione tra due persone che si amano l’importante non è tanto “vincere” o “avere ragione“. Più che trionfare nella discussione conta usarla per consolidare il legame e farlo uscire più forte di prima dal conflitto.

Impostazioni privacy