fbpx

Chat GPT-3: Cos’è e come funziona? A rispondere per noi sarà un bot.

La chat GPT-3 acronimo di Generative Pre-trained Transformer 3 è un nuovo modello di linguaggio,, creato dalla Open AI, che si sta diffondendo sul web in modo esponenziale. Questa nuova tecnologia è in grado di comprendere il significato delle parole in base al loro contesto e di rispondere in modo coerente alle domande. Si tratta di una delle maggiori reti neurali per il linguaggio naturale mai create, con una capacità di circa 175miliardi di parametri.
Un aspetto importante è la sua capacità di generare testi di qualità in modo completamente automatico, grazie all’utilizzo di tecniche di pre-allenamento su grandi quantità di dati e all’utilizzo di una struttura di modello nota come “transformer”. La chat GPT-3 è in grado di comprendere il contesto e di utilizzare le informazioni a sua disposizione per produrre risposte sensate e coerenti. La chat GPT-3 può essere utilizzata per creare chatbot per il customer service, per la scrittura di articoli o per la generazione di risposte in una chat online. Inoltre, ChatGPT è in grado di svolgere diverse attività di linguaggio naturale, come il riassunto di testi, la traduzione o la generazione di domande per un test. Oltre a rispondere alle domande, è in grado di compiere diverse attività linguistiche, come la traduzione, la sintesi del parlato e la scrittura di testi. Ciò significa che può essere utilizzato in molti ambiti diversi, come il customer service, la creazione di contenuti e l’elaborazione di dati.
Sviluppata dalla Open AI, un organizzazione internazionale, fondata nel 2015, con sede a San Francisco, con lo scopo di promuovere e sviluppare l’intelligenza artificiale “user-friendly”. Tra i fondatori, Musk, e Altman e altri investitori che annunciarono la formazione dell’organizzazione donando oltre 1 miliardo di dollari all’impresa. Per utilizzare Chat-GPT 3 è necessario avere un account OpenAI. Esistono inoltre ormai molte APP che forniscono il servizio.
Ma come ci condizionano queste nuove tecnologie? Con queste tecnologie siamo sempre più, però, strumento nelle mani di grandi aziende commerciali, che immagazzinano dati sulle nostre abitudini e sul nostro modo di pensare (almeno a livello commerciale). Perciò utilizzarle ok, ma sempre tendendo presente che tali applicazioni potrebbero raccogliere le nostre informazioni.

Translate »