Bonus importantissimo, 600 euro per gli studenti: requisiti e condizioni

In arrivo un bonus di 600 euro per gli studenti. Vediamo insieme cosa bisogna fare per non perdere questo importante sussidio.

Un nuovo sussidio destinato ai giovani e, in particolare, agli studenti universitari. Un aiuto che ha il duplice scopo di ricordare, da un lato,  che l’istruzione è un diritto a cui tutti devono poter accedere senza distinzione; d’altro canto uno stimolo in più per i ragazzi ad impegnarsi. Infatti il bonus studenti di 600 euro dipenderà non solo dall’Isee ma anche dal merito, cioè dai crediti che uno studente è riuscito a guadagnarsi entro un certo numero di mesi.

Secondo il nuovo ordinamento, infatti, uno studente per arrivare alla Laurea – sia triennale sia magistrale- deve aver raggiunto un certo numero di punti che in gergo si chiamano “crediti “. I crediti si ottengono non solo dando gli esami ma anche con attività extracurricolari come la partecipazione a convegni o a conferenze, stage e tirocini.

Ecco come avere il bonus studenti di 600 euro

Un nuovo aiuto studiato per gli studenti universitari. Il bonus studenti di 600 euro si rivolge agli studenti più meritevoli e con un Isee basso. Vediamo quali sono i requisiti specifici per ottenere questa agevolazione. Come anticipato il bonus studenti di 600 euro è legato non solo all’Isee- che deve rientrare entro i limiti della “no tax area”-ma anche al merito. Questo sussidio si rivolge sia agli studenti della triennale sia a quelli dei corsi magistrali ma possono accedervi anche le matricole purché soddisfino certi requisiti.

Bonus universitari
Chi può ottenere il bonus e come-Lineatemporale.it

La condizione “sine qua non” per meritarsi questo importante bonus è quella, per i neoiscritti, di dare almeno un esame entro febbraio 2024. Invece tutti gli altri – studenti dei corsi triennali e studenti dei corsi magistrali – per ottenere il bonus di 600 euro devono aver conseguito almeno 40 crediti universitari entro il 29 febbraio 2023.

Il bonus di 600 euro può essere speso per:

  • abbonamenti a teatro, cinema e musei;
  • partecipazione a spettacoli teatrali e musicali;
  • corsi di lingua e di informatica;
  • attività culturali;
  • acquisto di libri, computer o accessori informatici;
  • escursioni guidate;
  • acquisto di biglietti per i mezzi pubblici;
  • abbonamenti a riviste culturali.

Un’iniziativa davvero splendida per stimolare i ragazzi a frequentare anche musei e teatri: luoghi che, purtroppo, non sempre attirano l’interesse dei più giovani. Ma anche un modo per aiutare chi è meno abbiente ad acquistare computer e ad acquisire competenze di informatica o di lingue straniere seguendo dei corsi.

Questa iniziativa, purtroppo, è riservata solo agli studenti e alle matricole dell’Università per Stranieri di Perugia. A differenza di quanto il nome potrebbe indurre a pensare, questo ateneo è aperto non solo agli stranieri ma anche agli italiani.

Impostazioni privacy